Un’ affinità elettiva e complementare, che richiama fortemente quella tra le fibre naturali e le tinture naturali, la stessa di Studio AK. Di qui la frase che al meglio esprime la nostra coerenza formale: Natura chiama a sé Natura.

L’idea, che poi è diventata start-up, è nata da Karen Margarita Modeo, eco-designer e colorista tessile. Nasce con lei, nel 1989 a Bogotà, e coltiva in Italia, Paese in cui è cresciuta, una spontanea attrazione verso i segreti della creatività manuale e la storia delle attività dell’uomo ad essa legate. Si specializza nel campo della moda, tra studi allo IED ed esperienze lavorative a Roma, Milano e Firenze; decide poi di intraprendere un percorso all’estero per entrare in contatto con ambienti di moda più eco-sostenibili. Anche per questo Karen inizia un percorso artigiano legato in particolare alla colorazione naturale che poi si concretizza in Studio AK, di cui è direttore creativo e curatrice dei workshop. Tornata in Italia frequenta la masterclass di Out of Fashion a Milano; dall’incontro e dalla condivisione di valori con altre ragazze, nasce Rén Collective, una no-profit che mira a dare senso alla sostenibilità nella moda. Attualmente vive e lavora in Puglia, luogo che le permette di dedicarsi alle sue ricerche e ai suoi progetti, tra cui il brand di abbigliamento bambina ‘‘Amis’’.

Decisivo l’incontro con Angelica Perniola, classe 1991, esperta in progetti di cooperazione e sviluppo, titolare di Primodì Bebè, azienda pugliese specializzata in maglieria per neonati. Con un passato da studentessa di Relazioni Internazionali a Bari e un’esperienza di ricerca tesi in Francia, prosegue i suoi studi con una specializzazione nel campo della Progettazione Europea a Bologna, con una ricerca su Industria 4.0 nel territorio pugliese. Di ritorno nella sua terra d’origine, la Puglia, partecipa come progettista e responsabile della rendicontazione al progetto del laboratorio urbano Officine Standby, finanziato dal Dipartimento della Gioventù, con l’Associazione Arci Stand By, da sempre attiva sul territorio nello sviluppo di progetti sociali. Il suo contributo sul lato commerciale, amministrativo e progettuale è stato l’incastro perfetto per avviare l’attività di Studio AK e il relativo Brand Amis.

Il processo creativo avviene in laboratorio. Quel luogo ospitale dove ci si sente i benvenuti, in cui c’è spazio fisico – e mentale – per dedicarsi a sperimentazioni tessili e colorazioni a basso impatto ambientale, dove fermarsi per scoprire una rara creatività, concreta e consapevole, dove poter tornare, con la certezza di trascorrere tempo di qualità ed uscirne sempre arricchiti, con qualche conoscenza in più e nuove idee in circolo. E gli occhi pieni di meraviglia per quanto la natura sia capace di offrire a chi sa ancora accorgersene e contattarla.